facebook
instagram
twitter
youtube
messenger
whatsapp
phone
iteregologotrasparente400ritagliato

ITEREGO

Sede legale:

Via P.E. Giudici, 25

93100 Caltanissetta (CL)

 

tel: 0934 585363

email: info@iterego.it

pec: iterego@pec.iterego.it

         dpo@pec.iterego.it

C.F.: 92046970858

P.IVA: 01971510852

iteregologotrasparente400ritagliato

Link utili

Info

 

fonarcom2--png
logo-iso-1

Qualità e Trasparenza

Certificazione ISO 9001:2015

Customer Satisfaction

[21-04-2023 16:09] Accademia IterEgo IterEgo [25-09-2019 19:19] La difesa degli antichi mestieri: l'arte dei muretti a secco IterEgo [07-02-2024 17:57] BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PERSONALE DOCENTI - Catania IterEgo [07-02-2024 17:56] Bando Pubblico Selezione Allievi - Chiaramonte Gulfi (RG) IterEgo [07-02-2024 17:33] BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PERSONALE DOCENTE - Chiaramonte Gulfi (RG) IterEgo [07-02-2024 16:19] Bando Pubblico Selezione Allievi - Catania IterEgo

Accreditamenti

regione_marche
regione_siciliana-formazione-iterego

Gli uffici sono aperti da:

Lunedi - Venerdì

9:30 - 12:30

16:30 - 17:30

Le priorità aziendali nel 2022

19-05-2022 10:30

IterEgo

News, News Formazione, formazione, lavoro agile, uomini e macchine, Global Talent Trends di Mercer , Gestione delle risorse umane, World Economic Forum, skill gap,

Le priorità aziendali nel 2022

Dai risultati della ricerca annuale Global Talent Trends di Mercer ,emergono alcune priorità per le aziende.

Dai risultati della ricerca annuale Global Talent Trends di Mercer , indagine che ha raccolto i contributi di circa 11 mila dirigenti, responsabili Hr e dipendenti di 16 diverse aree geografiche (tra cui l’Italia) e 13 settori, emergono alcune priorità per le aziende. Vediamole nel dettaglio.

 

Lavoro agile

 

E’  la priorità più importante per gli HR italiani: aspettiamoci, nei prossimi due anni, il diffondersi di  strategie in grado di aumentare l’agilità, condivise dai dipendenti. “Un terzo dei lavoratori italiani farebbe volentieri il cambio con una settimana lavorativa corta o flessibile” dichiara Marco Valerio Morelli, amministratore delegato di Mercer Italia.

 

Gestione delle risorse umane

 

Le aziende italiane vogliono disegnare strategie buy/build/borrow  dei talenti, investendo in programmi di upskilling e reskilling. Le aziende sono interessate a strumenti di welfare e wellbeing per garantire stabilità mentale, finanziaria, sociale e fisica dei propri dipendenti, ma anche strumenti di parità salariale e strategie DEI (Diversity, Equity&Inclusion) per  garantire l’equilibrio di genere.


Gli intervistati riconoscono come vantaggio competitivo essere in grado di analizzare in modo più efficace e chiaro i bisogni formativi per preparare le persone e colmare eventuali skill gap. A proposito di competenze che cambiano, secondo il World Economic Forum, entro il 2025 l’automazione e la ridistribuzione del lavoro tra uomini e macchine nelle medie e grandi imprese faranno perdere 85 milioni di posti di lavoro in tutto il mondo. E il 50% di chi manterrà l’impiego dovrà concentrarsi sullo sviluppo di nuove competenze, per non restare tagliato fuori. Guardando ancor più lontano, l’Ocse stima che nei prossimi 15-20 anni l’automazione finirà per cancellare il 15% circa degli attuali posti di lavoro, mentre per un ulteriore 32% degli occupati saranno richieste mansioni e competenze sostanzialmente diverse da quelle attuali.


Per far fronte a questo scenario complesso e in rapida evoluzione occorre investire in formazione


Con IterEgo e le opportunità del Fondo Fonarcom la formazione è gratuita, facile e su misura!

 


facebook
instagram
twitter
linkedin
youtube
messenger
whatsapp
phone

Copyright ©2023 IterEgo-Agenzia Formativa. Tutti i diritti riservati.

SelfieWeb by Art's Comunicazione